La locuzione di Anassimandro

« κατά τήν τού χρόνου τάξιν »

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Il romanzo Topografia Nowhere land sull'Atlantico

Nowhere land sull'Atlantico

(Foto © Cristina Risciglione)Esse-E, teatro delle vicende che animano La locuzione di Anassimandro,  è un piccolo borgo che si trova nell'entroterra di una celebre località balneare, in una approssimativa collocazione, tra i Pirenei e il Mare del Nord. Non cercatela sull'atlante, non vi riuscirebbe di trovarlo.

La storia è ambientata in un paese europeo imprecisato. I riferimenti geografici sono più intesi ad escludere, uno dopo l'altro, possibili contesti nazionali. Quel che è certo è che il borgo di cui si parla è un piccolo centro di provincia che sorge sui terreni bonificati ai margini di una palude, vicino a un litorale che si affaccia sull'Oceano Atlantico, in uno stato in cui la lingua nazionale è l'esperanto.

I nomi delle città: Zenith e Nadir, corrispondono ai termini che definiscono i poli dell'orizzonte; Azimuth è la distanza angolare di un punto dalla direzione dello zero (Nord) e rappresenta la rotta di un soggetto diretto a quel punto. “La Capitale” è semplicemente... la capitale.

––> L'età dell'idealismo

 

WANTED

LITERARY AGENT

Well groomed, articulate, fluent in most spoken languages, accustomed to intercontinental commuting, acquainted with all major global publishers, well introduced in high places as well as in the lower circles where the Intelligentia gathers together. Martial art skills not a must but welcome! Apply within.