La locuzione di Anassimandro

« κατά τήν τού χρόνου τάξιν »

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Il romanzo Orizzonte temporale Il lasso temporale dal 610 a.C. al 2009 d.C.

Il lasso temporale dal 610 a.C. al 2009 d.C.

Anassimandro, ritratto da Raffaelo ne La scuola di AteneAnassimandro, George W. Bush, Ehud Olmert. Che cosa lega queste tre figure pubbliche che hanno inciso in maniera così diversa sui destini dell'Umanità? La loro presenza svolge una effettiva funzione o sono soltanto delle bandierine a indicare un orizzonte temporale e una situazione storica?

610 a.C., 13 dicembre 2000; 30 luglio 2008; autunno 2009. Questo è l'orizzonte temporale della vicenda, ripartito sui tre livelli della storia da cui prendono avvio le tre azioni.

• Il livello relativo all'interpretazione della locuzione, corrispondente alla nascita di Anassimandro.

• Il livello relativo alla comparsa di Aadil e alla storia della Fondazione, corrispondente all'arresto del conteggio delle schede elettorali della Florida che ha portato George W. Bush alla Casa Bianca. Il presidente americano si è reso responsabile di alcune tra le cose più dannose che sono state compiute in questa decade, in termini di diritti umani, di libertà individuali e  di ambiente, lasciando dietro di sé una pesante eredità.

• Infine, il livello relativo alla narrazione, che va dalle annunciate dimissioni di Ehud Olmert in Israele fino all'autunno 2009 e corrisponde più o meno al tempo in cui si è svolta la prima stesura del romanzo (la revisione ha richiesto un tempo molto maggiore e si presume che non possa considerarsi terminata se non con l'eventuale pubblicazione dell'opera).

––> Topografia

 

WANTED

LITERARY AGENT

Well groomed, articulate, fluent in most spoken languages, accustomed to intercontinental commuting, acquainted with all major global publishers, well introduced in high places as well as in the lower circles where the Intelligentia gathers together. Martial art skills not a must but welcome! Apply within.